ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΑ ΜΕΛΗ 2019-2020
.
ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΟΙ ΦΙΛΑΘΛΟΙ 2019-2020
.
Sconfitta ed eliminazione a Girona!

L’Olympiakos non è riuscito a ribaltare la situazione dopo il brutto primo tempo, ha perso contro il Girona 89-62 al Pavellò Municipal Girona-Fontajau ed è stato eliminato dall’Eurocup.

Nonostante la vittoria nella prima sfida della serie con 65-60 al DAK di Glyfada, l’Olympiakos è stato sconfitto con una differenza punti maggiore ed ora concentra le sue attenzioni alle competizioni domestiche. Migliore marcatrice per l’Olympiakos è stata la Victoria Macaulay con 17 punti, seguita dalla Anderson con 14 e Hatzinikolaou con 12.

Ha pagato il cattivo primo tempo

L’Olympiakos ha iniziato la partita con la Anderson, la Hatzinikolaou, la Kaltsidou, la Macaulay e la Mazic e subito ha trovato punti con la Kaltsidou e la Macaulay per il 0-4.

Il Girona ha reagito con pressione a tutto campo, realizzando una striscia positiva di 12-0 con le Colhado, Mendy ed Evans che segnano quattro punti a testa.La Macaulay riduce il divario sul 16-6 e la Mazic sul 18-8, ma la Evans con un tiro da tre a segno realizza il 21-8. Le “biancorosse” hanno reagito e con due triple (Maltsi e Anderson), ma un tiro da tre da meta’ campo della Romeo chiude il primo quarto di gioco sul 29-16.

L’Olympiakos, all’avvio del secondo quarto riduce la distanza sul 30-18 con un tiro da due della Maltsi, però gli errori in difesa portano ad una nuova striscia delle padrone di casa per il 36-18. La Anderson va a bersaglio per il 36-21 con un canestro e fallo e la Hatzinikolaou con un tiro da due in transizione, realizza il 36-23. Nonostante i due punti segnati dalla Colhado, la Anderson va di nuovo a segno per il 38-25, ma dalla lunetta, il Girona vola sul +17 (42-25). Il primo tempo si chiude sul 49-29 con l’Olympiakos in difficoltà sia in attacco che in difesa.

Non è riuscito a rientrare ed è stato eliminato

Una buona reazione già dall’inizio del secondo tempo per le “biancorosse” ma non è stata sufficiente. Il punteggio sul 49-34 con un tiro da tre punti della Hatzinikolaou ed un tiro da due punti della Macaulay, ma un nuovo black out offensivo portano  ad un 7-0 del Girona per il 56-34. La Maltsi va a segno da tre per il 56-37 ma la Mendy nello stesso modo e con l’aiuto del tabellone impatta per il 59-37. La Hatzinikolaou va nuovamente a bersaglio dalla lunga distanza per il 61-40 e la Macaulay da vicino segna per il 64-42. La guardia greca riporta la differenza sui  20 punti con una penetrazione, mentre la Macaulay realizza il 64-46 col quarto che si chiude con una tripla della Buch (69-46).

La gara aveva preso il suo ritmo , l’Olympiakos non riusciva a trovare soluzioni in attacco,  nonostante  un tiro da due della Macaulay la differenza punti vola sul +26 per il Grona,  con una tripla della Evans (74-48). La Anderson con una palla recuperata ed un tiro da due realizza il 76-51 e la Hatzinikolaou con una penetrazione il 76-53. La squadra Spagnola concretizza un parziale di 11-4, con la Kaltsidou che va a segno per il 87-60.La storia della partita non cambia, l’Olympiakos perde la qualificazione alla prossima fase dell’Eurocup e la stagione successiva lo troverà più perspicace, più esperto ed ancora più forte nei suoi impegni europei.

I quarti: 29-16, 49-29, 69-46, 89-62

L’allenatore dell’Olympiakos, Kostas Missas, sottolinea al sito osfp.gr: “Sopratutto congratulazioni al Girona. Hanno giocato molto bene e si sono qualificate alla fase successiva. Noi nella  gara di andata abbiamo difeso meglio, eravamo più concentrati, sapevamo che il Girona era una squadra che realizza 81 punti di media nell’Eurocup. Era nostro dovere tenere il punteggio basso, però oggi ci è mancata la concentrazione giusta in difesa ed il Girona dal canto suo  era molto competitiva. Ha tirato col 56% dalla lunga distanza portandoci a perdere il senno in attacco e non controllare più il ritmo della gara. L’incontro è andato così, il Girona ha conquistato meritatamente la vittoria e le auguro buona continuazione nella competizione”.

La giocatrice Yvonne Anderson ha dichiarato nel dopo partita al sito osfp.gr: “Abbiamo perso contro una buonissima squadra oggi. Sembravano infallibili sopratutto nel primo tempo dell’incontro.Il loro ritmo di gioco non si abbassava ed eravamo a conoscenza che in Spagna sarebbe stata una partita completamente diversa.Abbiamo giocato male al contrario di loro, in difesa non abbiamo avuto l’intensità desiderata. A causa della nostra difesa, non siamo riuscite ad andare in contropiede.La squadra avversaria è stata superiore a noi quest’oggi ed hanno raggiunto la qualificazione”.