ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΑ ΜΕΛΗ 2020-2021
.
ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΟΙ ΦΙΛΑΘΛΟΙ 2020-2021
.
Immenso Olympiacos a un passo per la qualificazione!

Deciso  dal primo minuto   ad effettuare una grande prestazione, l’Olympiakos ha prevalso col punteggio di 56-85 sul Gorzov in Polonia, realizzando un passo immenso  per la qualificazione alla seconda fase dell’Eurocup. Le “biancorosse” dal secondo  quarto in poi, hanno dominato, con la giocatrice Stelle Kaltsidou in grande giornata, Victoria McOlly positiva nel primo tempo e le Nikolopoulou e Spyridopoulou fondamentali al raggiungimento dell’obiettivo. Nel finale, Olga Hatzinkolaou ha aggiunto le ultime pennellate che hanno permesso all’Olympiakos di rientrare dalla Polonia con una vittoria che lo porta ancora più vicino all’obiettivo posto a inizio anno che non è altro che la qualificazione alla  prossima fase della competizione.

Si è basato sull’attacco

L’allenatrice Eleni Kapogianni ha schierato in quintetto  Anderson, Hatzinikolaou, Kaltsidou, Mazic e McOlly con le due giocatrici americane che andavano a bersaglio entrambi per il 4-4. La Kaltsidou portava la gara di nuovo sul pari (6-6) e sempre lei accorcia le distanze sul 11-8 quando le polacche vanno sul +5. L’ala greca va a segno con due tiri liberi per il 15-12 mentre con un sottomano rovesciato riduce lo svantaggio a un punto (15-14). La McOlly con un tiro a segno dai sei metri mette l’Olympiakos in vantaggio per la prima volta (15-16). La Nikolopoulou con uno su due  dalla lunette interrompe la striscia delle polacche e la Anderson con un tiro da tre allo scadere del quarto riduce lo svantaggio a due punti col tabellone del palazzetto di Gorzov che segnala 23-21.

Difesa e Nikolopoulou le chiavi 

Nonostante la penetrazione e il tiro da due della Spencer, la Nikolopoulou risponde con una tripla per Il 25-24 e con un pick & roll impeccabile la collaborazione tra Anderson e McOlly, l’Olympiakos sorpassa (25-26). Un altro pick & roll eseguito bene tra Nikolopoulou e McOlly e il punteggio sul 25-28 per le detentrici della doppietta in campionato e coppa di Grecia. La guardia greca è stata la chiave della rimonta considerando  che una sua penetrazione ha mandato per la prima volta la differenza sul +8 (25-33), un tiro da due della Anderson per il vantaggio del +10 e l’Olympiakos infila una striscia di 14-0! Per di più, la Nikolopoulou ruba una palla e la passa alla Sotiriou per il 25-37 finchè la Donners segna per il Gorzov che era rimasto senza canestro per sei minuti! Le padrone di casa hanno reagito con una striscia di  31-37 conclutasi  con due tiri liberi della Stelmach. La McOlly con canestro e fallo aumenta il vantaggio sul 31-40 con la Stelmach che infila una tripla allo scadere e l’Olympiakos che va all’intervallo sul +6 (34-40).

Senza freni…

Inizio secondo  tempo con palla recuperata  e canestro da due della Kaltsidou per il 34-42 mentre con un tiro da tre a bersaglio la differenza vola di nuovo sul +10 (35-45).L’Olympiakos riesce a trovare punti anche da altre  giocatrici, la Spyridopoulou infila dai 6,75m per il 34-52 mentre la Mc Olly di nuovo da sei metri di distanza segna  il +17 (37-54) vantaggio massimo fino a quel  momento per la squadra dal Pireo. Le “biancorosse” dominano in lungo e in largo senza lasciare scampo alle avversarie dello Gorzov e con due tiri liberi segnati dalla Mazic portano il vantaggio sul +18 chiudendo il terzo quarto con una prestazione difensiva eccellente sul +16 (44-60)

Senza più subire alcuna resistenza

L’Olympiakos è partito forte anche all’inizio del quato periodo  . I quattro punti consecutivi  della Hatzinikolaou per il 44-64 e un tiro da tre a bersaglio (il terzo) della Spyridopoulou nel giorno del suo compleanno portano il vantaggio al +23 (44-67). La Hatzinikolaou va di nuovo a segno per il 44-69 e come la sua compagna in precedenza, con una tripla manda la differenza sul +28 (44-72). La gara diventa una procedura formale. La McOlly va a bersaglio dalla lunetta   per il 46-73 con l’Olympiakos che non molla sull’acceleratore.Due triple della Halivera e Spyridopoulou mandano il punteggio sul 50-83 e  I 33 punti di distacco! L’Olympiakos rientra dalla Polonia con un’importante vittoria in trasferta accompagnata da una prestazione che riempie di aspettative per  il seguito dell’Eurocup.

I quarti: 23-21, 34-40, 44-60, 56-85

Statistica: 

Gorzow (Dariusz Maciejewski): Spencer 9 (1), Kominek, Rytsikava 9, Prezelj 5, Donders 2, Szczesna, Jaworska 2, Szajtauer 8, Misiek 4, Stelmach 3 (1), Swords 14

Olympiacos (Eleni Kapogianni): Mazic 1 (4 reb.), Stamati, Chatzinikolaou 9 (1 3p, 3 reb., 4 as.), Nikolopoulou 9 (1 3p, 4 as., 4 st.), Sotiriou 2, Anderson 13 (3/5 2p, 5 as.), Macaulay 24 (9/14 2p), Spyridopoulou 12 (4/7 3p, 7 as.), Kaltsidou 18 (7/11 2p, 5 reb.), Chalivera 3 (1 3p), Balta

Interviste

Nikolopoulou: “Il nostro piano di gioco ha vinto”

La giocatrice Aggeliki Nikolopoulou ha dichiarato al sito osfp.gr: “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, in un campo per noi ostico.Settimana scorsa abbiamo perso e conoscevamo che questa sarebbe stata una gara molto importante. Abbiamo creato il nostro piano di gioco e siamo venute in Polonia per vincere e ci siamo riuscite”.

Kapogianni: Vittoria estremamente importante

L’allenatrice dell’Olympiakos Eleni Kapogianni ha dichiarato al sito osfp.gr quanto segue: “Siamo venute in un campo difficile. Sapevamo che il Gorzov in casa ha più fiducia nei propri mezzi e noi provenivamo da una sconfitta. Se vogliamo ritenerci una grande squadra  avremmo dovuto vincere qui. Abbiamo iniziato la partita un pò tese dovuto ai tifosi avversari però nel corso della gara siamo riuscite a correggere questo aspetto.Abbiamo migliorato molto la nostra difesa, le avversarie non hanno trovato varchi per andare a segno. Abbiamo avuto  una buona giornata in attacco seguendo però il nostro piano di gioco.Con giochi specifici e semplicemente le giocatrici hanno eseguito nel modo giusto e nel momento più opportuno. Congratulazioni alle nostre giocatrici per questa vittoria importante e andiamo avanti. Facciamo affidamento su tutte  le giocatrici e prima o poi avranno un ruolo importante nella squadra.Qualunque esso sia”.

Spyridopoulou: “Eravamo appropriatamente preparate”

La giocatrice Anna Spyridopoulou ha dichiarato quanto segue al sito osfp.gr: “È stata una partita molto importante quella di oggi. Ci eravamo preparate in modo appropriato per questa sfida. Desideravamo molto questa vittoria. Adesso abbiamo un giorno di riposo per via della Nazionale e poi rientreremo per prepararci per le prossime gare.Come si può intuire, ci stiamo migliorando costantemente e quella di oggi è stata una vittoria fondamentale per noi”.

Missas: “Abbiamo avuto pazienza quando si sono avvicinate”

Il direttore tecnico dell’Olympiakos Kostas Missas ha dichiarato al sito osfp.gr: “Inanzitutto congratulazioni alle ragazze per la concentrazione totale che hanno dimostrato , specialmente nella parte difensiva della gara ma anche in tutti i piani di gioco che avevamo pianificato per la partita.Hanno dimostrato  tanta passione ma anche concentrazione nel ‘ eseguire il nostro piano difensivo.. Il quale era anche il punto di partenza. Per il resto, abbiamo avuto pazienza soprattutto in attacco quando il punteggio era vicino.  A quel punto abbiamo fatto le scelte appropriate. D’altro canto, contro la zona abbiamo avuto qualche problema per un certo periodο di tempo dopo di che la nostra allenatrice ha disegnato sulla lavagnetta due schemi nuovi, le giocatrici si sono adattate e siamo riusciti a limitare il loro momentum positivο  scaturito dalla loro difesa a zona. Ritengo che bisogna soffermarsi sulla  difesa, il rimbalzo e le poche palle perse e la tenacia in attacco.Questa è la ricetta giusta per riuscire ad andare avanti. Nonostante ciò, quello che spaventa me e il coach ed è una cosa della quale parliamo tra di noi, è la pausa. Abbiamo tante giocatrici che giocano in Nazionale e considerando che questo è un periodo importante per migliorare gli aspetti del nostro gioco, e ci aspettano due partite importanti, purtroppo non so  come reagirà la squadra dopo il loro rientro. E questa è la cosa che più mi spaventa”