ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΑ ΜΕΛΗ 2019-2020
.
ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΟΙ ΦΙΛΑΘΛΟΙ 2019-2020
.
Un Olympiakos indomabile!

L’ incontro “pubblicità” per la pallanuoto europea tra Olympiakos e Szolnok, le due squadre che hanno conquistato le due ultime edizioni dei campionati europei, è finito in parità sul 9-9. L’indomabile e campione europeo in carica Olympiakos, si è trovato in vantaggio per 8-7 a un minuto e mezzo dal termine, avrebbe potuto ottenere la vittoria, ma nonostante il ribaltamento del risultato che lo ha portato ad inseguire sul 9-8, a 11 secondi dalla fine, con una rete realizzata da parte di Gounas, è riuscito a pareggiare sul 9-9 finale. La squadra del Pireo, ha ottenuto un risultato positivo in casa di una delle squadre più ostiche della competizione,  per la quinta giornata dei gironi della Champions League, continuando così il proprio percorso verso la quarta apparizione consecutiva nella fase finale e la Final 8.

Protagoniste le difese

Lo Szolnok si è portato in vantaggio sull’avvio con una rete di Teleki, alla prima azione del match. Una parata di Pavic poco dopo, ha mantenuto l’Olympiakos a una rete di distanza. La squadra ungherese aveva chiuso bene gli spazi in difesa, e ci sono voluti quasi quattro minuti prima che l’Olympiakos andasse a segno per la prima volta. Genidounias, con un missile dal perimetro, ha battuto il portiere avversario, pareggiando sul 1-1. Un’ulteriore parata da parte del capitano della squadra del Pireo, ha mantenuto il risultato sul pareggio, a 2:54 dal termine della prima frazione di gioco. La formazione di casa, si è riportata in vantaggio ma Genidounias, in contropiede, ha raddoppiato le proprie reti personali ma anche quelle della propria squadra per il 2-2 al 00:53, risultato che non è cambiato fino al termine della prima frazione di gioco.

Le difese delle due squadre, hanno continuato a farne da padrone anche all’avvio del secondo periodo. Ci sono voluti quasi cinque minuti di gioco prima che lo Szolnok, con una rete realizzata da Aleksic in superiorità numerica, si portava in vantaggio di tre reti a due. L’Olympiakos riusciva a pareggiare nuovamente con Mourikis, sfruttando a sua volta l’uomo in più per il 3-3. Batori, realizzava per il 4-3 traendo vantaggio da un’ulteriore superiorità numerica dei suoi, con la squadra campione europea in carica che rispondeva immediatamente con Obradovic per il 4-4. Su questo risultato, le due squadre si sono portate all’intervallo della gara.

Con Gounas a bersaglio nel finale

Josip Pavic, ha continuato la propria eccellente performance, compiendo un ulteriore intervento all’avvio del terzo periodo di gioco, mantenendo il risultato di parità. Obradovic ha portato l’Olympiakos in vantaggio per la prima volta al 5:33, dopo un’azione eseguita alla perfezione dalla posizione di centroboa. Il pareggio numero cinque, è stato concretizzato da Rasovic (5-5 al 4:08). Un Pavic superlativo, dice “no” ancora una volta ai tentativi avversari, a due minuti dal termine della terza frazione di gioco. È il turno di Genidounias a pareggiare la rete di Prlainovic, con il giocatore greco che realizza la terza rete personale per il 6-6. Lo Szolnok, si riportava in vantaggio nell’azione successiva, nuovamente con Prlainovic ma due buone azione difensive da parte dei giocatori di Thodoris Vlachos e altrettanti gol realizzati da parte di Giannis Foudouls, portano il risultato sul 7-8, a 1:58 prima del termine della gara. Nel umtimo minuto di gioco, Zalanki riporta in vantaggio i suoi per 9-8 e a due secondi dal fischio finale, Alexandros Gounas “gela” i tifosi di casa, dando così all’Olympiakos il punto del pareggio. Miglior realizzatore della partita è stato Konstantinos Genidounias con tre reti, seguito da Obradovic e Foudoulis con due.