ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΑ ΜΕΛΗ 2020-2021
.
ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΟΙ ΦΙΛΑΘΛΟΙ 2020-2021
.
Qualificazione “d’oro” in Europa!

La squadra maschile di pallavolo dell’Olympiakos ha festeggiato  la qualificazione alla fase successiva del CE Challenge Cup, grazie al golden set conquistato contro l’Inegol alla gara di ritorno che si è disputata al palazzo dello sport “M. Merkouri” di Rentis. In una partita emozionante, i “biancorossi” non si sono trovati in una buona giornata, ciò nonostante, la vittoria in Turchia per 3-0 ,unita  alla forza mentale e psichica dimostrata durante il  golden set dalla squadra del Pireo, sono stati gli elementi che hanno dato all’Olympiakos il biglietto  per la fase dei “32” della competizione. Prossimo avversario la francese Tours, la quale ospiterà l’ Olympiakos mercoledì prossimo (06/12) alle 18:00 a Rentis (la gara di ritorno si disputerà  martedì 19/12).

Si è trovato indietro nel punteggio...

All’avvio del set, la squadra ospite è andata in vantaggio per 2-5 con i “biancorossi” che riducono le distanze sul 6-7 grazie ad un muro da parte di Rauwerdink. L’Inegol, al primo time out tecnico, si è trovata avanti 6-8 e l’Olympiakos si è avvicinato due volte ad un solo punto di differenza col muro di Bohme (8-9), attacco d Rauwerdink (9-10) ed è riuscito a pareggiare sul 11-11 dopo un errore degli ospiti. Con un muro di Petreas, l’Olympiakos passa in vantaggio per la prima volta con 13-12 ed in seguito con 14-13 con un pipe da parte di Rauwerdink,  ma i Turchi sono andati al secondo time out tecnico sul 15-16. La squadra del Pireo risponde con un parziale di 3-0, trasformando il 16-18 in 19-18 con un mani-fuori  a favore, realizzato da Rauwerdink. Il set è andato alla squadra ospite sul punteggio di 24-26, con le due squadre a lottare punto a punto per tutta la sua durata.  

Ha alzato il ritmo ed ha pareggiato!

Nel secondo set, l’Olympiakos ha alzato il ritmo e sfruttando la pressione creata dal servizio, ha preso il vantaggio già dall’inizio, che è riuscito a mantenere senza particolare difficoltà, arrivando al primo time out tecnico sul 8-5 e sul 16-11 al secondo. Nello stesso tempo, i “biancorossi”  hanno trovato il modo per affrontare il servizio dei turchi,  il quale aveva creato parecchi problemi durante il primo set. Con un muro di Bohme, la squadra del Pireo si e’ portata  sul 19-12 controllando a  pieno il ritmo della gara. Un muro da parte di Oivanen porta il punteggio sul 21-13 e l’Olympiakos conquista il set con 25-17 con un primo tempo di Petreas, pareggiando i conti sul 1-1.

Nuovo vantaggio per l’Inegol

Il terzo set non è andato come l’Olympiakos si sarebbe aspettato, trovandosi indietro nel punteggio per tutta la sua durata e nonostante sia riuscito a ridurre le distanze sul 18-19 grazie ad un muro di Aleksiev, non ha completato il tentativo di rimonta. L’Inegol è arrivato sul 25-20 ed è andato di nuovo in vantaggio per due set a uno. All’inizio del quarto set, l’Inegol ha allungato le distanze sul 7-1 ma gradualmente l’Olympiakos ha equilibrato il set portandosi sul 10-10 con Aleksiev. Al nuovo vantaggio della squadra turca, risponde  Oivanen per l’ 11-11 con le due squadre che andavano a pari passo. In seguito gli ospiti sono riusciti ad allungare di nuovo sul 17-20, sono arrivati alla conquista del set portandosi sul 1-3 e mandando la partita al golden set.

Olympiakos eccellente nel golden set!

La squadra del Pireo ha dimostrato grande forza mentale nel golden set, nel quale hanno mantenuto il vantaggio fino al pareggio raggiunto dall’Inegol per l’11-11. L’Olympiakos è riuscito a passare nuovamente in vantaggio con Aleksiev (12-11) ed il muro di Petreas e Drzyzga su Antanovich ed è arrivato al 15-13 finale con una schiacciata di Oivanen, “timbrando così il biglietto” per la fase successiva della competizione.

I set: 1-3 24-26 (27’), 25-17 (24’), 20-25 (26’), Golden set: 15-13

Interviste

Benitez: “Abbiamo bisogno di più partite come questa”

L’allenatore dell’Olympiakos, Fernando Munoz Benitez ha dichiarato nel dopopartita al sito osfp.gr: “Da questa partita teniamo il risultato del golden set che ci ha dato la qualificazione.Il nostro avversario ha giocato senza ansia, cosa che ci aspettavamo, ha servito bene a ci ha messo sotto pressione in attacco. In questo ha contribuito anche la nostra prestazione. Nel golden set abbiamo fatto quello che dovevamo fare e di cui abbiamo parlato durante tutta la gara. Li abbiamo messi sotto pressione col servizio, il nostro muro ha funzionato bene e il nostro obbiettivo e’ stato raggiunto . Abbiamo bisogno di più partite come questa per arrivare al livello desiderato come squadra”.

Gerun Rauwerdink: “La qualificazione è la cosa più importante. Sapevamo che l’avversario avrebbe dato il 100% ed onestamente dopo il secondo set, ci hanno messo parecchia pressione addosso. Non abbiamo giocato bene ma teniamo la qualificazione. Abbiamo concluso una serie di sfide difficili in trasferta e vogliamo continuare su questa strada con risultati positivi.

Giorgos Petreas: “Ritengo che l’Inegol sia  una squadra dal valore riconosciuto, con giocatori che avrebbero un posto da titolare in qualsiasi squadra greca. Ci soffermiamo sulla qualificazione. Sapevamo che sarebbero venuti qui senza pressione visto che avevano solo da guadagnare da questa sfida. Noi ci trovavamo in un periodo dove giocavamo ogni tre giorni. La squadra era un pò affaticata ma alla fine abbiamo dimostrato di avere le qualità per conquistare la vittoria”.

Per il Tours che l’Olympiakos affronterà nel turno successivo: “È una squadra con tanti giocatori che giocano in Nazionale. Sono stato in Francia per 5 anni e so cosa significa Tours e quanto è difficile il nostro compito. Senza il giusto impegno, ci creeranno parecchi problemi. Vogliamo presentarci ancora migliori e con la presenza dei nostri tifosi. Il nostro grande obbiettivo  e’ raggiungere la qualificazione.”