ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΑ ΜΕΛΗ 2020-2021
.
ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΟΙ ΦΙΛΑΘΛΟΙ 2020-2021
.
L’Olympiakos ha compiuto il primo passo!

Con una buonissima prestazione, a dimostrazione delle proprie potenzialità, la squadra di pallavolo maschile dell’Olympiakos, si è imposta con 3-0 nei set (26-24, 25-21, 25-23) sul Tours al palazzetto “M. Merkouri” di Rentis per la gara di andata nella fase delle “32” del Challenge Cup. La squadra del Pireo, ha raggiunto livelli di gioco molto elevati contro una buonissima squadra e di qualità, detentrice del CEV Cup, proveniente da un campionato molto competitivo come quello francese, guadagnandosi così il vantaggio per la qualificazione alla fase successiva, la quale si deciderà nella sfida di ritorno. Nella seconda partita, la quale si svolgerà in Francia  martedì (19/12), l’Olympiakos ha bisogno di due set per assicurarsi il “biglietto” che lo porterà ai sedicesimi della competizione.

Vantaggio “biancorosso”

La squadra del Pireo, nel primo set, va avanti nel punteggio per la prima volta con 6-5, dopo un attacco di Rauwerdink, e con un errore da parte di Egleskalns, hanno raggiunto il 7-5 e sul +2 si va al primo time out tecnico. In seguito, l’Olympiakos con un ace di Petreas ed un errore dei francesi, allunga  il vantaggio al +4, arrivando al 10-6. In seguito al 11-7, i francesi sorpassano  con  un 13-14 fino al 15-16 il quale è stato trasformato dall’Olympiakos in 18-16 con un parziale di 3-0 con Petreas al servizio. La squadra ospite risponde raggiungendo il 18-19 ma l’Olympiakos riesce a riconquistare il vantaggio nuovamente sul 23-22 con un muro di Aleksiev. Il 24-23 a favore dei “biancorossi” è stato realizzato in seguito ad un errore di posizione da parte dei giocatori del Tours. L’Olympiakos ha realizzato il 25-24 per mano di Rauwerdink ed ha conquistato il set  con 26-24 dopo un errore commesso dagli ospiti.

Ha raggiunto il 2-0!

Con un ace di Oivanen, la squadra del Pireo va in vantaggio sul 8-7 al primo time out tecnico del secondo set e nello stesso modo con lo stesso giocatore anche nel secondo sul 16-15, avendo prima ribaltato il vantaggio ottenuto dal Tours. Nel proseguimento  del set, l’Olympiacos si è trovato indietro nel punteggio per 18-20, ma ha pareggiato con un parziale di 3-0 e il contrattacco da parte di Rauwerdink ha ribaltato il risultato portando l’Olympiakos sul 21-20. Il break “biancorosso” è andato avanti con un buonissimo servizio da parte di Drzyzga e un punto di Bohme il quale ha siglato il 22-20 ed è arrivato al 5-0 per il 23-20 dopo un attacco sulla rete da parte del Tours.Grazie al primo tempo di Bohme, i “biancorossi” hanno raggiunto il 24-21 ed hanno conquistato il set sul punteggio di 25-21 dopo un attacco francese finito fuori.

Dal 18-21 al 25-23 e vittoria!

All’ inizio del terzo set, l’Olympiakos ha  il  vantaggio dalla sua e riesce a mantenerlo fino al primo time out tecnico (8-7). Con un punto ingegnoso dell’ eccellente Fabian Drzyzga, i “biancorossi” aumentano il distacco sul +3 (10-7) ma il Tours riesce  a pareggiare sul 11-11. Gerun Rauwerdink con un attacco in parallelo  riporta in vantaggio i suoi per il 12-11 ed il 13-11 arriva dopo un attacco sbagliato da parte di Egleskalns. I francesi con un parziale di 4-0 mandano il risultato sul 13-15 e chiudono sul 14-16 al secondo time out tecnico. Il Tour si porta sul 18-21 provando a chiudere il set e avvicinarsi al punteggio ma l’Olympiakos non aveva ancora detto la sua ultima parola. Con una reazione spaventosa, inizialmente ha pareggiato con una schiacciata da parte di Rauwerdink ed in seguito ha sorpassato con un contrattacco da parte di Aleksiev.Il block out conquistato da Oivonen ha siglato il 25-23 e l’Olympiakos conquista la vittoria fondamentale con tre set a zero considerando che avrà bisogno di due set in Francia il 19 dicembre per festeggiare la qualificazione alla fase successiva.

I set: 3-0 in 1:33, 26-24 (36’), 25-21 (27’), 25-23 (30’)

Interviste

L’allenatore dell’Olympiakos Fernando Munoz Benitez, ha dichiarato dopo il termine della gara al sito osfp.gr: “Sono soddisfatto perchè abbiamo fatto una buona gara, è stata una partita difficile contro un avversario molto competitivo e con esperienza nella competizione. Non è semplice giocare contro di loro, visto che riescono a mantenere sempre lo stesso ritmo alto in tutti i set, senza sbagliare molto, ma sono abbastanza contento perchè nel finale non è stato facile mantenere la concentrazione e finire i set nel modo in cui  l’abbiamo fatto noi. Negli ultimi punti di tutti e tre i set, abbiamo mantenuto la calma e la nostra concentrazione tattica e ritengo che questa è stata la chiave. Sono dell’opinione che oggi abbiamo mostrato qualcosa in più rispetto alle gare precedenti, abbiamo dimostrato di avere carattere in momenti particolari ma sicuramente dobbiamo continuare così per poter capire dove possiamo arrivare”.

Mikko Oivanen ha dichiarato al sito osfp.gr : “Sapevamo tutti che era una partita importante essendo in casa ed era importante conquistare i tre punti. Ci siamo riusciti ma nonostante ciò, non abbiamo ancora concluso niente, dobbiamo giocare bene anche in Francia per passare alla fase successiva.  Fondamentalmente abbiamo fatto una buonissima gara, abbiamo avuto dei problemi all’asse muro-difesa ed occasionalmente in qualche battuta di servizio degli avversari senza i quali sarebbe stata una sfida molto più facile per noi”.

Il libero dell’Olympiakos Giorgos Stefanou, ha dichiarato nel dopo partita al sito osfp.gr: “È stata una buonissima prestazione, dopo un periodo di due partite nelle quali eravamo un pò fuori forma.Quest’oggi, il 3-0 non rispecchia pienamente la difficoltà della gara. È stata una grandissima vittoria, molto difficile e il fatto più importante è che ci siamo dimostrati all’altezza di una partita complicata, contro un avversario molto competitivo. Non dimentichiamoci che questo non è altro che il primo dei due passi che ci servono per qualificarci alla fase successiva. Ritengo che le due squadre si conoscono bene ed avranno modo di preparare le loro strategie per la partita di ritorno. Abbiamo bisogno di due set per qualificarci alla prossima fase, abbiamo ancora due settimane fino alla rivincita, tempo più che sufficiente per prepararci al meglio”.