ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΑ ΜΕΛΗ 2020-2021
.
ΕΓΓΕΓΡΑΜΜΕΝΟΙ ΦΙΛΑΘΛΟΙ 2020-2021
.
L’Olympiakos ai quarti di finale del Challenge Cup!

L’Olympiakos ha festeggiato la qualificazione ai quarti di finale del Challenge Cup dopo aver superato nuovamente per tre set a zero il Lokomotiv Baku, in Ajerbaijan, realizzando una buonissima prestazione. La terza qualificazione consecutiva dei “biancorossi” nella competizione, dopo quella precedenti contro l’Inegol e  il Tours nel golden set, è arrivata con maggiore facilità per l’Olympiakos il quale è stato il dominatore assoluto in entrambe le sfide contro il Lokomotiv Baku, senza perdere nemmeno un set.

Prossimo avversario per la squadra del Pireo, nei quarti di finale, il Menen dal Belgio, il quale  ha eliminato con due vittorie, il Panu dall’Estonia. La prima sfida si svolgerà tra il 13 e il 15 di febbraio in Belgio mentre la gara di ritorno che deciderà il passaggio alle semifinali del Challenge Cup, si disputerà tra il 27 febbraio e il 1 marzo a Rentis.

È partito con determinazione ed è andato in vantaggio con facilità!

L’Olympiakos ha iniziato la gara con grande determinazione e un evidente voglia di imporre, dall’avvio, il proprio gioco, conquistando velocemente un vantaggio (2-5) e portandosi sul +5 al primo time out tecnico (3-8). Aleksiev, con un bell’ attacco, aumenta il vantaggio sul +6 (3-9). Col doppio muro di Bohme e Rauwerdink, i “biancorossi” si sono portati sul 7-12 e nuovamente con un muro del centrale tedesco, hanno aumentato il vantaggio sul +7 (8-15) e successivamente al secondo time out tecnico sul +8 dopo un attacco fuori da parte dei padroni di casa. Il parziale “biancorosso” è andato avanti portando la differenza punti in doppia cifra(8-18, 9-19). La prestazione eccellente della squadra del Pireo che ha dominato la rete con sette muri, ha avuto come risultato il 25-11 con il quale l’Olympiakos si è portato in vantaggio per un set a zero.

Ha conquistato il set e la qualificazione!

All’avvio del secondo set, l’Olympiakos si è trovato in svantaggio per 3-0 ma ha risposto con un suo parziale pareggiando sul 3-3. Al prosieguo del set, le due squadre andavano di pari passo, con l’Olympiakos che va al time out tecnico in vantaggio per la prima volta, dopo un attacco sbagliato da parte del Lokomotiv. Da quel punto della gara , la squadra del Pireo ha aumentato il ritmo e con un parziale di 5-0, ha trasformato il 9-10 in 10-15. L’eccellente funzionamento   del muro “biancorosso” ha portato l’11-19 dopodichè Marcus Bohme, con un primo tempo, ha portato i suoi sul 12-20. La squadra ospite ha cercato di reagire e si sono avvicinati temporaneamente sul 18-22, ma l’Olympiakos si è portato sul 23-18, con un attacco di Zoupanis. In seguito, Rauwerdink impatta per il 24-19, e lo stesso giocatore va a segno per il 25-20 con il quale l’Olympiakos si è portato sul 2-0 nei set ed ha assicurato la qualificazione ai quarti di finale della competizione.

Allunga la rotazione e torna vittorioso!

Nel terzo set e tenendo in considerazione che l’obiettivo qualificazione era stato raggiunto, l’allenatore dell’Olympiakos, Fernando Munoz Benitez, ha dato un pò di tempo anche ai giocatori che non erano partiti nel sestetto iniziale. Nonostante la gara era una formalità, le due squadre andavano di pari passo, in un set il quale è stato il più equilibrato tra i tre. La squadra del Pireo si è trovata indietro col punteggio di 21-19, ha pareggiato 21-21 con Roumeliotakis e a 23-23 con Zoupanis ma gli Azeri si sono riportati in vantaggio con 24-23. L’Olympiakos però, con un parziale di 3-0, è arrivato al 26-24 e il trionfo finale!

I set: 0-3 in 75’ 12-25 (23’), 20-25 (25’), 24-26 (27’)

L’intervista di Fernando Munoz Benitez

L’allenatore dell’Olympiakos, Fernando Munoz Benitez, ha dichiarato al sito osfp.gr sulla vittoria-qualificazione: “Abbiamo giocato molto bene in entrambe le gare e ci siamo qualificati meritatamente . Sapevamo che il Lokomotiv Baku era più pericolosa in casa rispetto alla prima gara al Pireo e siamo entrati in campo con la concentrazione giusta per dimostrare che siamo venuti qui con unico obiettivo, la vittoria. Dopo i primi due set, siamo riusciti a mantenere la calma, e i giocatori che sono entrati in campo, hanno dato il meglio di se stessi. Sono felice che abbiamo regalato una vittoria ai nostri sostenitori e continuiamo, un passo alla volta, il nostro bellissimo cammino in Europa. Congratulazioni a tutti i giocatori e allo  staff tecnico”.

Giorgos Stefanou ha dichiarato al termine della gara al sito osfp.gr: “Abbiamo dimostrato serietà perché eravamo a conoscenza che il nostro avversario non era al nostro livello. Negli  ultimi tempi, stiamo migliorando in molti aspetti il nostro gioco e nella fase attuale della competizione, questo ci riempie di ottimismo visto che da qui in avanti arrivano partite fondamentali. Vogliamo mostrare il nostro aspetto migliore d’ora in poi. La prossima sfida è contro Niki Aiginiou e quando arriverà il momento, penseremo al nostro prossimo avversario della Challenge Cup”.